Il Teatro

L’attuale teatro sorge sulle ceneri del precedente teatro omonimo realizzato su disegno dell’architetto Cosimo Morelli fra il 1773 e il 1787. La sala degli spettacoli della vecchia struttura si presentava con pianta a campana e 4 ordini di palchi centinati per un totale di 67, caratterizzati da balaustre a balconcino. Le decorazioni furono affidate a Vincenzo Mazza, Giovanni Battista Bunelli e Melchiorre Jelli. Il teatro fu dichiarato inagibile nel 1881 e demolito nel 1885 per essere sostituito dal teatro attuale. La nuova struttura opera dell’architetto Gaetano Canedi fu eretta fra il 1887 e il 1892, mentre le decorazioni della sala sono opera di Giovanni Diana, Fernando Torchi ed Alfonso Goldini. Chiuso nel 1987 per adeguamento alle norme di sicurezza, il teatro fu restaurato e riaperto al pubblico nel 1999.